il nostro blog

D0wn e D1rty con Wiegand

Qualche mese fa, abbiamo pubblicato una storia su da dove proveniva Weigand e una panoramica "light-on-technical-details" su come funziona. Per quelli di noi che sono più ingegneri, ha lasciato un po 'a desiderare. Per me in particolare, di recente ho svolto alcuni lavori di basso livello con uno dei miei ingegneri. Stavamo monitorando le linee da un lettore di badge e non riuscivo a ricordare quale dovrebbe essere la specifica per l'ampiezza dell'impulso. Per la maggior parte delle persone, questo livello di dettaglio è eccessivo, ma dato che per quelli di voi che si sporcano e si sporcano con D0 / D1 di Wiegand, questo post è per voi.

Come potresti ricordare dal nostro post precedente, Wiegand è usato in modo intercambiabile per descrivere una serie di cose: un effetto elettronico, una carta di accesso, un flusso di bit

Wiegand
Wiegand - La venerabile interfaccia di controllo degli accessi è spiegata in dettaglio in questo post.

associato a una scheda o un'interfaccia specifica lettore-scheda. Ci riferiremo a Wiegand come al segnale proveniente da un lettore di controllo accessi, fuori dalle linee Data 0 (D0) e Data 1 (D1). Questi dati vengono interpretati come un numero di tessera di accesso analizzando il flusso di bit.

Lo standard Wiegand è solo uno standard di fatto, ma c'è un Security Industry Association (SIA) documento "Protocollo standard di controllo accessi per l'interfaccia del lettore Wiegand (tm) 26-bit"Che descrive uno standard concordato che dovrebbe funzionare con i pannelli di tutti i produttori. Alcune delle informazioni di base trovate in questo documento si trovano sotto.

Quando un lettore con un'interfaccia Wiegand è collegato a un pannello di accesso, generalmente include linee 6 con la combinazione di colori sottostante, che si interfaccia con il pannello di accesso back-end.

Wiegand Wiring
Le uscite D0 (verde) e D1 (bianco) sono lettori Wiegand quasi universalmente colorati.

Quando Telaeris stava sviluppando il nostro lettore di prossimità mobile XPressProx per leggere le schede HID Prox, avevamo bisogno di demodulare i dati direttamente dal segnale RF (*). Una volta decodificato questo segnale, i dati sono stati trasmessi sia su una connessione USB sia guidando il segnale come su linee D0 / D1 Wiegand standard. Quando abbiamo collegato il nostro Oscilloscopio Agilent 54622D alle linee dati e presentato diverse schede al lettore, questi sono esempi di ciò che abbiamo visto:

26bit
Uscita bit 26
Bit di uscita 26 10000000100000010111001011 
   parità anche 1            parità dispari 1 
                00000001 Facility = 1    
          BadgeID = 741 0000001011100101 
36bit
Uscita bit 36
 Bit di uscita 36 011011001011001000100101101011100101 
37bit
Uscita bit 37
Bit di uscita 37 0001001000000011111101000001011001000

La bitmap 26 viene analizzata per farti vedere come il formato bit è quasi universalmente standard. Le schede bit 36 e 37 fanno parte della linea 1000 aziendale di HID, che spesso confonde la posizione dei bit in modi strani e meravigliosi. La sicurezza in queste schede è spesso semplicemente il fatto che è difficile sapere come analizzare un flusso di bit. Questi bitstream possono arrivare in varie lunghezze, fino a 200 per alcune schede PIV del governo degli Stati Uniti.

Se sei interessato a ciò che accade a livello RF per le schede prox in stile HID, inviami una e-mail.

Lascia un commento

*

Aggiornamenti del blog

Newsletter


parlare con un rappresentante

Contatti

Telefono: 858-627-9700
Fax: 858-627-9702
-------------------------------
9123 Chesapeake Dr.
San Diego, CA 92123
-------------------------------
sales@telaeris.com